“La nostra preghiera non può ridursi ad un'ora, la domenica; è importante avere un rapporto quotidiano con il Signore.”
“Per conoscere il Signore, è importante frequentarlo: ascoltarlo in silenzio davanti al Tabernacolo, accostarsi ai Sacramenti.”
“Partecipiamo troppo spesso alla globalizzazione dell´indifferenza; cerchiamo invece di vivere una solidarietà globale.”
“Seguire Gesù significa condividere il suo amore misericordioso per ogni essere umano”
lunedì 29 maggio 2017 - S. Massimo vescovo
Invia messaggio
San Francesco ricorro a Te per pregarti di intercedere per mio fratello per una totale guarigione e che venga liberato dal cancro che non si formino metastasi fagli sentire la presenza degli Angeli a che il Signore guidi chi opererà     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     Caro San Francesco Ti supplico aiutami affinché la mia situazione lavorativa prenda una direzione diversa; invoco il Tuo Patrocinio affinché le forze del male non prevalgano sul male che dilaga nel mio posto di lavoro. Ti prego aiutami. silvana     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     Caro San Francesco ti prego di intercedere per la famiglia di nostra figlia.Aiutali a vivere con l’amore e la fede. Grazie per il tuo amore.     •     Caro San Francesco ti prego di intercedere per nostro figlio. Attraversa un periodo molto difficile. Da che non si allontani dalla fede e che possa guardare al futuro con più fiducia e serenità. Grazie per il tuo amore.     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     Carissimo San Francesco aiuta e proteggi nostra figlio. Attraversa un momento molto difficile della sua vita e noi con lui. Ha tanto bisogno dell’amore di Dio e di non allontanarsi dalla fede. Ti prego di intercedere per lui. GRAZIE PER IL TUO AMORE.     •     Carissimo San Francesco aiuta e proteggi nostra figlia e la sua famiglia. Fai sì che lo Spirito Santo dimori nella loro casa e che la loro unione si rafforzi sempre di più . GRAZIE PER IL TUO AMORE.     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO
Chiudi
Scrivi il tuo messaggio:
Massimo 255 caratteri
Inserisci a lato questo codice di controllo:
Trattamento dei dati personali:
  Letta l’informativa Privacy qui illustrata dichiaro di voler procedere all'invio del messaggio

La protesta dei «Forconi» si allarga

Letta: “Non rappresentano il Paese”


La protesta dei «Forconi» si allarga Il Governo spunta i forconi. «Sono solo una piccola minoranza, non rappresentano il Paese», è l’affondo del premier Enrico Letta. Mentre il vicepremier e ministro dell’Interno, Angelino Alfano annuncia la linea dura: «Non avremo remore a reprimere ogni minaccia e intimidazione che dovesse essere espressione di atteggiamenti delinquenziali».

Sul fronte dell’opposizione, si registra la marcia indietro di Silvio Berlusconi, che rinvia l’incontro previsto con una delegazione dei dimostranti. E il neosegretario della Lega Nord, Matteo Salvini, dà fuoco alla polveri: «dopo il voto di fiducia di oggi dovrebbero entrare in Parlamento».

Giunta al terzo giorno, la protesta, dunque, continua ad infiammare non solo le città, ma anche il Palazzo. In mattinata, alla Camera, Letta punta il dito contro Beppe Grillo, criticando chi «arriva a incitare all’insubordinazione le forze dell’ordine, forze dell’ordine che invece io qui voglio ringraziare davanti a voi e al Paese, per la fedeltà indiscutibile ai valori repubblicani che dimostrano ogni giorno».

Nel pomeriggio al Senato, il premier mette nel mirino i “Forconi”. «Quando il Governo deve discutere - spiega - affronta il problema con le categorie economiche di riferimento, con i rappresentanti che rappresentano il 90% di quelle categorie, e si viene a dire che quelli che manifestano rappresentano il Paese, io rispondo che non è vero, si tratta di una piccola minoranza di una categoria economica, è uno stravolgimento delle regole di una democrazia economica». Aggiunge poi che «blandire le minoranze stravolge le regole della democrazia».

Berlusconi ieri aveva annunciato l’incontro per oggi alle 17 con una delegazione degli autotrasportatori. Oggi il dietrofront. «Ho deciso - fa sapere il leader di Forza Italia - per evitare ogni possibile strumentalizzazione, di rinviare l’incontro, ma rivolgo il mio invito al Governo affinché si faccia subito interlocutore attento delle istanze rappresentate da migliaia di aziende che stanno pagando la politica recessiva degli ultimi 2 anni». Ma, dopo Grillo, oggi è stata la Lega a salire sul carro delle proteste. «Letta - accusa il segretario Salvini - si sta scavando la fossa ubbidendo a tutte le richieste fatte da Bruxelles e poi qualcuno si stupisce dei forconi. Dopo il voto di fiducia di oggi dovrebbero entrare in Parlamento». Quando la protesta è non violenta, «è sempre benvenuta», sostiene, spiegando che in queste condizioni, con un premier che «ha parlato a vuoto, senza accennare minimamente al lavoro», non c’è da stupirsi «se i forconi vengono a cercare qualcuno».

Sul fronte dell’ordine pubblico, il ministro Alfano - che domani svolgerà un’informativa alla Camera sul tema - fa la voce grossa. «Faremo di tutto - scandisce - per assicurare le manifestazioni di chi vuole protestare», ma sarà usata «tutta la forza dello Stato contro i violenti. Impediremo che le città siano ostaggio dei delinquenti per fini politici o individuali. Non avremo remore a reprimere ogni minaccia e intimidazione». Il ministro invita quindi a «distinguere chi manifesta in forma civile e pacifica il proprio disagio da un’ala che si sta confermando violenta e delinquenziale».

E nelle città è ancora un bollettino di guerra. Gli scontri più gravi a Milano, dove i manifestanti sono entrati in rotta di collisione con i tifosi dell’Ajax, giunti per la partita con il Milan. Una trentina di supporter olandesi, scesa da un pullman, se l’è presa con gli attivisti dei forconi che stavano bloccando il traffico nel centro del capoluogo lombardo. Negli scontri sei tifosi della squadra di Amsterdam sono rimasti feriti, tre in modo grave. A Torino altra giornata di cortei e blocchi. La procura ha aperto un fascicolo di indagine per gli episodi avvenuti negli ultimi tre giorni. Devastazione e saccheggio, istigazione a delinquere, resistenza a pubblico ufficiale, violenza privata, lesioni, i reati ipotizzati. Oggi sono state arrestate 5 persone. Anche la procura di Genova ha aperto un fascicolo contro ignoti ipotizzando l’interruzione di pubblico servizio di autobus e treni. Oggi si registrano anche alcune contro-manifestazioni. A Pinerolo, in provincia di Torino, il Pd ha organizzato un corteo di protesta contro i blocchi dei manifestanti.

La protesta dei Forconi si allarga a Roma e nel Lazio e trascina anche gruppi di cittadini che scendono in piazza pur non aderendo al movimento, divenuto ormai sempre più indefinibile e al di là delle sigle. Il punto di riferimento resta piazzale dei Partigiani, in zona Ostiense, dove prosegue ad oltranza il presidi in attesa della grande manifestazione a Roma la prossima settimana e alla quale parteciperanno cittadini da tutta Italia. Per questo i palazzi delle istituzioni da oggi sono blindati. Anche il centro di Roma e i principali snodi autostradali, e dei trasporti in generale, restano sotto i riflettori della macchina della sicurezza, per scongiurare qualsiasi azione estemporanea che possa rischiare di creare tensioni e problemi di ordine pubblico. Dalla Questura di Roma al momento non ci sono comunque particolari preoccupazioni in queste ore per la Capitale. «Per ora - ha detto il questore di Roma, Fulvio Della Rocca - i manifestanti si comportano secondo le regole e stanno preavvisando le iniziative. Stiamo monitorando la situazione che è molta calma».

Da parte sua, il leader dei forconi, Mariano Ferro, prende le distanze dalle violenze. «I veri “Forconi” - dice - si trovano in Sicilia dove la protesta in questo momento è pacifica. Purtroppo la nostra sigla viene associata a gruppi di teppisti ed eversivi con i quali non c’entriamo nulla. Ci dissociamo a gran voce dalla violenza in atto in altre parti del Paese». Un altro dei capi della protesta, Danilo Calvani, si lamenta. «Ci vogliono - rileva - far passare per violenti, estremisti, mafiosi. Non è così. È il popolo arrabbiato e desolato che è sceso in piazza. Gli estremisti non hanno nulla a che vedere con noi».

Data pubblicazione: 12-12-2013

Ritorna all'archivio Attualità

Acquista online

Il prodotto
'Frate Francesco. Nellottavo centenario della Vita e della Prima Regola francescana'
è stato aggiunto al carrello.



Il prodotto
'La preghiera della mano'
è stato aggiunto al carrello.



Le vostre foto:

Il mio gruppo parrocchiale
ALLA VERNA
Che giornata
Carica anche tu la foto
in omaggio a San Francesco
upload

Attualità:

Yara, il presunto killer ha un nome

Sindone, le date dell’Ostensione: dal 19 aprile al 24 giugno 2015

Nasce Fiat Chrysler Automobiles doppia quotazione a New York e Milano

Reliquia di Giovanni Paolo II rubata, non si esclude satanismo

Bari, il giudice: “Migranti più garantiti in carcere che nel Cie”

Cisl: a rischio più di 200 mila lavoratori. 2 milioni di domande per la disoccupazione

Crolla l’inflazione, è ai minimi dal 2009 «Due italiani su 3 tagliano i consumi»

Nel villaggio dei pescatori uccisi “I marò? Non vogliamo vendetta”

Giù il prezzo della casa: -5,3% dal 2012

Allarme scuola, a rischio quasi due edifici su tre. Trento provincia più sicura, Roma fuori classifica

Strasburgo condanna l’Italia: è un diritto poter dare ai figli il cognome materno

Alfano chiude su unioni civili: ”Prima pensare alla famiglia”

Cancellieri: ”Entro gennaio introdurrò il reato di omicidio stradale”

Terremoto in Campania e Molise di magnitudo 4.9

Ecco tutti gli aumenti dal 1° gennaio

Taglio bollette e sconti Rc auto Governo vara Destinazione Italia

«Bergamo Gospel Fest» 200 coristi al Creberg Teatro

La protesta dei «Forconi» si allarga

Sudafrica, morto Nelson Mandela eroe della lotta contro l’apartheid

India, alle elezioni di New Delhi corre per la prima volta anche il "5 stelle" indiano

Il maltempo flagella il Centro-Sud.

Italia al gelo ma il vero allarme è "alluvione al Sud"

Mondiali 2014 - Prandelli: "Il mio modello è anche l´oratorio"

Alluvione in Sardegna, Gabrielli: criminale l´abitabilità dei seminterrati

Etna e comuni in ginocchio

Rifiuti, arriva la sanatoria della vergogna. Niente multe ai sindaci sulle discariche

Baby squillo: «Il mio corpo in vendita per avere quello che voglio»

Kennedy, 50 anni dopo Dallas non è più l´eroe tragico del sogno americano

Abu Omar, chiesta condanna a 6 anni e 8 mesi per l´ex imam

Catania - Asili nido, questione irrisolta: genitori e bambini scrivono a Gesù

Privatizzazioni, Letta annuncia piano da 12 miliardi. Sul mercato Eni e Fincantieri

Greenpeace, scarcerato Cristian d´Alessandro «Il blitz? Sì, lo rifarei»

Alluvione in Sardegna, è strage: 16 morti

Morta la scrittrice Doris Lessing

Google sarà la nostra ombra: un´app traccerà gli spostamenti degli utenti a fini commerciali

Anche a Roma si cancella Mamma e Papà

Le Mamme delle Baby Squillo

Venerdì 15 sciopero generale Fermi per quattro ore autobus, mezzi e treni

Riecco il sito razzista Stormfront Nel mirino anche Roberto Saviano, perquisizioni in tutta Italia

Disoccupazione under25 Letta: incubo nazionale

Tifone nelle Filippine, la paura per gli italiani Scatta la solidarietà internazionale

Missione compiuta, Parmitano di nuovo a Terra

Si uccide e lascia una lettera: «Colpa di una setta satanica»

E-cigarettes, Veronesi: «Non sono cancerogene, ma lo Stato rema contro»

Rissa tra clan al San Raffaele, Consulta rom scrive a Pisapia: "Serve intervento urgente"

Letta chiude il capitolo Imu "La seconda rata non si paga"