“Seguire Gesù significa condividere il suo amore misericordioso per ogni essere umano”
“Per conoscere il Signore, è importante frequentarlo: ascoltarlo in silenzio davanti al Tabernacolo, accostarsi ai Sacramenti.”
“La nostra preghiera non può ridursi ad un'ora, la domenica; è importante avere un rapporto quotidiano con il Signore.”
“Partecipiamo troppo spesso alla globalizzazione dell´indifferenza; cerchiamo invece di vivere una solidarietà globale.”
sabato 25 marzo 2017 - S. Ireneo vescovo e mart.
Invia messaggio
CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     San Francesco, intercedi per me presso il Padre, affinchè anche io possa avere una mia famiglia     •     Caro San Francesco proteggi i miei cari,soprattutto ti affido i miei figli..grazie     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     Buongiorno. volevo sapere se questo articolo può essere da appoggio e le dimensioni, se ha una propria scatola, e se disponibile 20 pz. Bassorilievo sagomato San Francesco ulivo argento € 5,90 (Iva compresa) ISBN/EAN: 1416001900352 Ma     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     Caro San Francesco, ti prego umilmente di aiutare nostro figlio nelle scelte che stà facendo. Stagli vicino con il tuo amore. Fà che guardi al suo futuro con fiducia e superi questi momenti così difficiliConfidiamo in te. Grazie per il tuo immenso amore.     •     Caro San Francesco, ti prego umilmente di intercedere per la nostra famiglia. Aiutaci a intraprendere la via giusta per riportare un poco di serenità nella nostra famiglia. Confidiamo in te. Grazie per il tuo immenso amore.
Chiudi
Scrivi il tuo messaggio:
Massimo 255 caratteri
Inserisci a lato questo codice di controllo:
Trattamento dei dati personali:
  Letta l’informativa Privacy qui illustrata dichiaro di voler procedere all'invio del messaggio

Alluvione in Sardegna, Gabrielli: criminale l´abitabilità dei seminterrati

Il capo della Protezione Civile alla Camera: "Il sistema d´allerta ha funzionato ed ha messo in evidenza un deficit di pianificazione"


Alluvione in Sardegna, Gabrielli: criminale l´abitabilità dei seminterrati Il sistema d´allerta «ha funzionato» ed ha messo in evidenza «un deficit di pianificazione» senza la quale non è possibile evitare tragedie. Lo ha detto il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli in audizione alla Camera, ricordando che nel bollettino di «criticità elevata» emesso dal Dipartimento e relativo alla Sardegna erano previsti possibili danni e possibili vittime. «Il sistema di allerta - ha aggiunto - ha un senso se c´è una pianificazione e una corretta informazione ai cittadini». «Considero criminale che si consenta l´abitabilità dei seminterrati», soprattutto in zone a rischio esondazione: perché questi sono i presupposti «che ci portano a raccattare morti in giro per l´Italia». Lo ha detto il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli nel corso di un´audizione alla Commissione Ambiente della Camera facendo il punto sull´alluvione in Sardegna. «Troppo spesso - ha aggiunto - ci troviamo qui a dirci purtroppo le stesse cose».

Intanto se entro oggi il governo non rispetterà l´impegno a inserire agevolazioni fiscali per la Sardegna, tramite una modifica dell´articolo 10 dello statuto di autonomia, nel testo di legge di stabilità, la Regione Sardegna è pronta a «sforare il patto di stabilità e liberare le risorse dal cappio ingiusto e utilizzarle finalmente per le famiglie, per le imprese e per aiugare i nostri territori a rialzarsi». Parola del presidente della Regione, Ugo Cappellacci, dopo che ieri sera i senatori sardi del Pd, in testa Silvio Lai, e di Sel, Luciano Uras, hanno denunciato che nella legge riscritta con un maxiemendamento del governo, manca l´attesa modifica dell´articolo 10 dello statuto sardo. Come spiegato nell´ottobre scorso dall´assessore regionale al Bilancio, Alessandra Zedda, il provvedimento, se inserito nella legge di stabilità, porterebbe alle aziende sarde risparmi per 201 milioni di euro l´anno per il pagamento dell´Irap. Inoltre, la revisione dell´articolo 10 permetterebbe alla Regione di alleggerire le accise su carburanti, benzina e gasolio. A fine ottobre la Giunta regionale aveva ottenuto l´impegno, durante un incontro con il vicepremier Angelino Alfano, a ripristinare l´agevolazione fiscale per la Sardegna, dopo che era stato cancellato l´articolo del testo che la prevedeva.

Ora il presidente Cappellacci accusa il governo di non rispettare gli impegni e annuncia azioni clamorose: «Se non dovessero arrivare risposte, siamo pronti ad andare davanti a Palazzo Chigi e stavolta non certo per sederci attorno a un tavolo ad ascoltare chiacchiere, ma per rovesciare le sedie e le poltrone su cui dormono politici e burocrati romani», annuncia Cappellacci, «e per portare alle loro orecchie l´urlo di rabbia di un popolo sardo che non può aspettare i tempi e le logiche del palazzo». «La nostra isola è allo stremo», sottolinea il presidente della Regione, che considera la mancata modifica dell´articolo 10 un «intollerabile sopruso», «non solo per gli effetti della crisi, ma anche e soprattutto per le amnesie degli inquilini dei palazzi romani, sempre più attenti ai loro collegi di appartenenza o a quelli più numerosi».

I parlamentari del Pd e di Sel, invece, sottolineano che manca un´intesa sul tema della fiscalità tra Regione e Stato, «come accaduto, invece, per il Trentino e la Valle d´Aosta, che oggi vedono riconosciute le proprie richieste». Ma secondo Lai e Uras, «la strada non è chiusa definitivamente per la Sardegna, innanzi tutto perche la legge di stabilità è solo il primo passaggio e, in secondo luogo, perché con il comma 348, le regioni a statuto speciale possono `individuare criteri e modalità per il concorso alla finanza pubblica´, attraverso accordi a concludere entro il 30 giugno 2014».

Data pubblicazione: 27-11-2013

Ritorna all'archivio Attualità

Acquista online

Il prodotto
'Poster Preghiera semplice San Francesco d’Assisi'
è stato aggiunto al carrello.



Il prodotto
'Francesco e linvenzione delle stimmate. Una storia per parole e immagini fino a Bonaventura e Giotto'
è stato aggiunto al carrello.



Le vostre foto:

Guido
una giornata insieme Dora, Grazie, Cristina
solo per te
Carica anche tu la foto
in omaggio a San Francesco
upload

Attualità:

Yara, il presunto killer ha un nome

Sindone, le date dell’Ostensione: dal 19 aprile al 24 giugno 2015

Nasce Fiat Chrysler Automobiles doppia quotazione a New York e Milano

Reliquia di Giovanni Paolo II rubata, non si esclude satanismo

Bari, il giudice: “Migranti più garantiti in carcere che nel Cie”

Cisl: a rischio più di 200 mila lavoratori. 2 milioni di domande per la disoccupazione

Crolla l’inflazione, è ai minimi dal 2009 «Due italiani su 3 tagliano i consumi»

Nel villaggio dei pescatori uccisi “I marò? Non vogliamo vendetta”

Giù il prezzo della casa: -5,3% dal 2012

Allarme scuola, a rischio quasi due edifici su tre. Trento provincia più sicura, Roma fuori classifica

Strasburgo condanna l’Italia: è un diritto poter dare ai figli il cognome materno

Alfano chiude su unioni civili: ”Prima pensare alla famiglia”

Cancellieri: ”Entro gennaio introdurrò il reato di omicidio stradale”

Terremoto in Campania e Molise di magnitudo 4.9

Ecco tutti gli aumenti dal 1° gennaio

Taglio bollette e sconti Rc auto Governo vara Destinazione Italia

«Bergamo Gospel Fest» 200 coristi al Creberg Teatro

La protesta dei «Forconi» si allarga

Sudafrica, morto Nelson Mandela eroe della lotta contro l’apartheid

India, alle elezioni di New Delhi corre per la prima volta anche il "5 stelle" indiano

Il maltempo flagella il Centro-Sud.

Italia al gelo ma il vero allarme è "alluvione al Sud"

Mondiali 2014 - Prandelli: "Il mio modello è anche l´oratorio"

Alluvione in Sardegna, Gabrielli: criminale l´abitabilità dei seminterrati

Etna e comuni in ginocchio

Rifiuti, arriva la sanatoria della vergogna. Niente multe ai sindaci sulle discariche

Baby squillo: «Il mio corpo in vendita per avere quello che voglio»

Kennedy, 50 anni dopo Dallas non è più l´eroe tragico del sogno americano

Abu Omar, chiesta condanna a 6 anni e 8 mesi per l´ex imam

Catania - Asili nido, questione irrisolta: genitori e bambini scrivono a Gesù

Privatizzazioni, Letta annuncia piano da 12 miliardi. Sul mercato Eni e Fincantieri

Greenpeace, scarcerato Cristian d´Alessandro «Il blitz? Sì, lo rifarei»

Alluvione in Sardegna, è strage: 16 morti

Morta la scrittrice Doris Lessing

Google sarà la nostra ombra: un´app traccerà gli spostamenti degli utenti a fini commerciali

Anche a Roma si cancella Mamma e Papà

Le Mamme delle Baby Squillo

Venerdì 15 sciopero generale Fermi per quattro ore autobus, mezzi e treni

Riecco il sito razzista Stormfront Nel mirino anche Roberto Saviano, perquisizioni in tutta Italia

Disoccupazione under25 Letta: incubo nazionale

Tifone nelle Filippine, la paura per gli italiani Scatta la solidarietà internazionale

Missione compiuta, Parmitano di nuovo a Terra

Si uccide e lascia una lettera: «Colpa di una setta satanica»

E-cigarettes, Veronesi: «Non sono cancerogene, ma lo Stato rema contro»

Rissa tra clan al San Raffaele, Consulta rom scrive a Pisapia: "Serve intervento urgente"

Letta chiude il capitolo Imu "La seconda rata non si paga"