“Partecipiamo troppo spesso alla globalizzazione dell´indifferenza; cerchiamo invece di vivere una solidarietà globale.”
“Seguire Gesù significa condividere il suo amore misericordioso per ogni essere umano”
“Per conoscere il Signore, è importante frequentarlo: ascoltarlo in silenzio davanti al Tabernacolo, accostarsi ai Sacramenti.”
“La nostra preghiera non può ridursi ad un'ora, la domenica; è importante avere un rapporto quotidiano con il Signore.”
lunedì 20 febbraio 2017 - S. Mansueto vescovo
Invia messaggio
Caro San Francesco, ti prego umilmente di aiutare nostro figlio nelle scelte che stà facendo. Stagli vicino con il tuo amore. Fà che guardi al suo futuro con fiducia e superi questi momenti così difficiliConfidiamo in te. Grazie per il tuo immenso amore.     •     Caro San Francesco, ti prego umilmente di intercedere per la nostra famiglia. Aiutaci a intraprendere la via giusta per riportare un poco di serenità nella nostra famiglia. Confidiamo in te. Grazie per il tuo immenso amore.     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     Caro San Francesco proteggici con il tuo amore. Aiuta noi e chi non ci ama a ritrovare un poco di pace e serenità.Viviamo un periodo complicato e abbiamo bisogno di un aiuto celeste. Grazie confidiamo nella tua intercessione.     •     Caro San Francesco aiuta e proteggi la nostra famiglia. Indicaci la via più giusta per farci ritrovare i nostri equilibri. Grazie. confidiamo nel tuo amore e nella tua intercessione.     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     CARISSIMO SANTO PROTEGGI E PREGA PER ME E I MIEI CARI. GRAZIE PER IL TUO AMORE SILVIO IENGO     •     Caro San FRANCESCO, aiutaci, aiuta la nostra famiglia. Indicaci la strada da seguire, siamo tribolati e smarriti. Aiutaci con il tuo amore e facci ritrovare un poco di serenità. Grazie grazie grazie.     •     Carissimo San Francesco aiutaci con il tuo amore e Intercedi per la nostra famiglia. Proteggi nostro figlio. Aiutalo a ritrovare il suo equilibrio e a riprendere in mano la sua vita. Grazie confidiamo in te.
Chiudi
Scrivi il tuo messaggio:
Massimo 255 caratteri
Inserisci a lato questo codice di controllo:
Trattamento dei dati personali:
  Letta l’informativa Privacy qui illustrata dichiaro di voler procedere all'invio del messaggio

Etna e comuni in ginocchio

Confambiente: "Ecco come riutilizzare la cenere"


Etna e comuni in ginocchio L´Etna si è risvegliata e, dopo solo 8 mesi, ritorna il problema della cenere vulcanica. Tutto il litorale jonico, le splendide spiagge da Giarre a Taormina, le strade e le piazze sono ricoperte da oltre 30 cm di cenere. E ancora, danni all´agricoltura dei territori delle zone colpite. Una massa enorme di cenere che deve essere tolta e smaltita. Un costo di spazzamento e conferimento che costringe i comuni ad interventi straordinari che certamente mettono a dura prova le loro deficitarie finanze.

Questo è un problema, lo diciamo da tempo, di semplice soluzione - dichiara il presidente di Confambiente Gaetano Monastra - Già lo scorso mese di marzo, in occasione della precedente eruzione, siamo intervenuti sull´argomento proponendo la nostra semplice soluzione: non trattare la cenere dell´Etna come un rifiuto. La cenere vulcanica, se perde lo status di rifiuto, non deve andare a smaltimento ma può essere recuperata e usata nell´edilizia, per esempio, come azolo (pietra lavica macinata).

Una soluzione che si inquadra nel recente regolamento che disciplina i criteri per stabilire quando un rifiuto cessa di essere qualificato tale: End of Waste.

L´ EoW rappresenta una misura concreta per attuare una consapevole politica del riciclo al di fuori dei trattati di filosofia ambientale che hanno fin qui impedito a tanti materiali di entrare nel ciclo virtuoso del recupero - spiega ancora Monastra -; infatti la matrice della cenere vulcanica è un eccellente materiale che sotto forma di inerte lavico viene normalmente estratto dalle cave e commercializzato in varie forme. Basterebbe quindi inserire la cenere vulcanica all´interno del suddetto regolamento perché essa smetta di essere un peso, un costo, un problema e diventi invece una risorsa.

Essa, infatti, soddisfa i criteri specifici previsti affinché un materiale non sia da considerare rifiuto: la sostanza o l´oggetto è comunemente utilizzato per scopi specifici; esiste un mercato o una domanda per tale sostanza o oggetto; la sostanza e/o l´oggetto soddisfa i requisiti tecnici per gli scopi specifici e rispetta la normativa e gli standard esistenti applicabili ai prodotti; l´utilizzo della sostanza e/o dell´oggetto non porterà a impatti complessivi negativi sull´ambiente o sulla salute umana.

Alcuni comuni anziché spendere a fondo perduto centinaia di migliaia di euro per pagare delle ditte a raccogliere e smaltire la cenere in discarica oppure chiedere al Governo regionale sgravi fiscali, potrebbero invece far accumulare la cenere e, ad esempio, riutilizzarla nelle costruzioni. Un semplice provvedimento dunque, la cui emissione è di competenza del Governo nazionale.

Lo scorso Marzo - continua il presidente di Confambiente - abbiamo chiesto alla Regione, attraverso il nostro Vice presidente On. Gianfranco Vullo, l´emissione di un O.d.G. che sollecitasse il Governo nazionale a prendere un simile provvedimento. Non ci risulta, sino ad oggi, che una tale iniziativa sia stata presa dal Governo Crocetta. Insomma, come al solito, passata la burrasca il problema viene dimenticato. Ci auguriamo che stavolta, insieme al probabile, ennesimo, riconoscimento dello stato di calamità naturale, il Governatore, insieme alla richiesta di dichiarazione dello stato di emergenza, avanzi anche l´eliminazione dello status giuridico di rifiuto per la cenere vulcanica.

Il presidente Monastra ribadisce ancora l´impegno di Confambiente nel fornire qualificata consulenza, a titolo gratuito, a tutte le amministrazioni che hanno problematiche ambientali, con la certezza di poter offrire soluzioni economiche e ambientalmente sostenibili, valide e immediatamente cantierabili in virtù dell´esperienza maturata in tanti anni di attività.

Data pubblicazione: 26-11-2013

Ritorna all'archivio Attualità

Acquista online

Il prodotto
'Vita di s. Francesco d’Assisi'
è stato aggiunto al carrello.



Il prodotto
'San Francesco Il Poverello Che Arricchì Il Mondo'
è stato aggiunto al carrello.



Le vostre foto:

libera
S.Francesco
foto ricordo Agosto 2015
Carica anche tu la foto
in omaggio a San Francesco
upload

Attualità:

Yara, il presunto killer ha un nome

Sindone, le date dell’Ostensione: dal 19 aprile al 24 giugno 2015

Nasce Fiat Chrysler Automobiles doppia quotazione a New York e Milano

Reliquia di Giovanni Paolo II rubata, non si esclude satanismo

Bari, il giudice: “Migranti più garantiti in carcere che nel Cie”

Cisl: a rischio più di 200 mila lavoratori. 2 milioni di domande per la disoccupazione

Crolla l’inflazione, è ai minimi dal 2009 «Due italiani su 3 tagliano i consumi»

Nel villaggio dei pescatori uccisi “I marò? Non vogliamo vendetta”

Giù il prezzo della casa: -5,3% dal 2012

Allarme scuola, a rischio quasi due edifici su tre. Trento provincia più sicura, Roma fuori classifica

Strasburgo condanna l’Italia: è un diritto poter dare ai figli il cognome materno

Alfano chiude su unioni civili: ”Prima pensare alla famiglia”

Cancellieri: ”Entro gennaio introdurrò il reato di omicidio stradale”

Terremoto in Campania e Molise di magnitudo 4.9

Ecco tutti gli aumenti dal 1° gennaio

Taglio bollette e sconti Rc auto Governo vara Destinazione Italia

«Bergamo Gospel Fest» 200 coristi al Creberg Teatro

La protesta dei «Forconi» si allarga

Sudafrica, morto Nelson Mandela eroe della lotta contro l’apartheid

India, alle elezioni di New Delhi corre per la prima volta anche il "5 stelle" indiano

Il maltempo flagella il Centro-Sud.

Italia al gelo ma il vero allarme è "alluvione al Sud"

Mondiali 2014 - Prandelli: "Il mio modello è anche l´oratorio"

Alluvione in Sardegna, Gabrielli: criminale l´abitabilità dei seminterrati

Etna e comuni in ginocchio

Rifiuti, arriva la sanatoria della vergogna. Niente multe ai sindaci sulle discariche

Baby squillo: «Il mio corpo in vendita per avere quello che voglio»

Kennedy, 50 anni dopo Dallas non è più l´eroe tragico del sogno americano

Abu Omar, chiesta condanna a 6 anni e 8 mesi per l´ex imam

Catania - Asili nido, questione irrisolta: genitori e bambini scrivono a Gesù

Privatizzazioni, Letta annuncia piano da 12 miliardi. Sul mercato Eni e Fincantieri

Greenpeace, scarcerato Cristian d´Alessandro «Il blitz? Sì, lo rifarei»

Alluvione in Sardegna, è strage: 16 morti

Morta la scrittrice Doris Lessing

Google sarà la nostra ombra: un´app traccerà gli spostamenti degli utenti a fini commerciali

Anche a Roma si cancella Mamma e Papà

Le Mamme delle Baby Squillo

Venerdì 15 sciopero generale Fermi per quattro ore autobus, mezzi e treni

Riecco il sito razzista Stormfront Nel mirino anche Roberto Saviano, perquisizioni in tutta Italia

Disoccupazione under25 Letta: incubo nazionale

Tifone nelle Filippine, la paura per gli italiani Scatta la solidarietà internazionale

Missione compiuta, Parmitano di nuovo a Terra

Si uccide e lascia una lettera: «Colpa di una setta satanica»

E-cigarettes, Veronesi: «Non sono cancerogene, ma lo Stato rema contro»

Rissa tra clan al San Raffaele, Consulta rom scrive a Pisapia: "Serve intervento urgente"

Letta chiude il capitolo Imu "La seconda rata non si paga"